Borgo del Mandorlo BORGO DEL MANDORLO è un omaggio alla Puglia, alla sua storia. In epoca romana, Plinio il Vecchio possedeva le fantastiche e speciali meraviglie delle terre dell’attuale provincia di Taranto e Lecce; uno di questi luoghi può essere visitato e ha il suo nome: la fonte Pliniana. E’ una grande grotta naturale in cui la luce entra attraverso un piccolo spazio. L’ingresso ha un muro circolare di arenaria. La cosa veramente meravigliosa è che in quel posto è cresciuto un mandorlo. Un albero amato dagli abitanti pugliesi e dal quale ci siamo ispirati per il nome dei nostri vini pugliesi. Vini incantevoli, corposi e intensi che ti delizieranno sempre di più sorso dopo sorso.
Primitivo Di Manduria DOC Riserva
  • UVE: Primitivo
  • DENOMINAZIONE PRIMITIVO DI MANDURIA DOC RISERVA
  • AREA DI PRODUZIONE: Puglia, Taranto
  • CLIMA: Caldo e temperato, con abbondanti piogge durante tutto l’anno. In estate i venti africani causano un rapido e marcato innalzamento delle temperature con elevate escursioni termiche.
  • VENDEMMIA: Primi dieci giorni di Settembre
  • BEVIBILITÀ: 5-6 anni
  • FORMATI: 750 ml
  • TEMP. DI SERVIZIO: 18/20 °C
  • ALCOL: 14,5% Vol
  • Colore porpora intenso, tendente all’ambra con l’invecchiamento
  • Il bouquet dà note di frutti varietali
  • Questo vino ha una struttura molto solida grazie all’alcol elevato e all’equilibrio tra i tannini morbidi e l’acidità
  • Ottimo vino per carni arrosto e grigliate. Ideale con piatti di selvaggina; ottimo anche con formaggi stagionati a pasta dura
VINIFICAZIONE:

L’uva raccolta viene diraspata prima di effettuare la macerazione pre-fermentativa a 12-14 ° C per estrarne gli aromi caratteristici; la fermentazione e le macerazioni durano 15/20 giorni a temperatura controllata di 25/27 ° C, al termine di questo passaggio si completa la fermentazione alcolica e malolattica. Dopo la pressatura soffice, il vino è affinato 12 mesi in vasche di acciaio inox. Il vino ottenuto viene affinato per 24 mesi di cui almeno 9 in botti di legno